Sala: "Temo una impasse Coni-governo"

Domani il Consiglio del Coni: "Speriamo non si vada a settembre"

1531139329533_GettyImages-960063492 1.jpgDomani si terrà la riunione del Consiglio nazionale del Coni che discuterà anche delle candidature italiane ad ospitare le Olimpiadi invernali del 2026, presentate da Milano, Torino e Cortina. "Io non sono affatto ottimista sul fatto che prenderà una decisione, temo che si andrà a finire a settembre - ha spiegato il sindaco diMilano, Giuseppe Sala, a margine della presentazione della Movie Week -. E' una mia impressione, spero di sbagliare, ma temo un po' l'impasse tra il Coni e il governo". Anche se, secondo Sala, una decisone "servirebbe perché fare un buon dossier richiede alcuni mesi, visto che va consegnato a febbraio".

Il sindaco teme a livello di quadro internazionale la candidatura di Stoccolma "che è forte. La Svezia non ha mai avuto le Olimpiadi nonostante abbia una tradizione negli sport invernali molto significativa - ha continuato - quindi meglio muoversi, ma non sono ottimista che ci sia una decisione a breve".  

Il segnale "migliore per Milano" è stato l'endorsement di Gian-Franco Kasper, presidente della Federsci Internazionale e membro del Cio, "era auspicabile ma non era scontato che si esprimesse con questo appoggio di fatto a Milano. La città secondo me avrebbe la strada spianata se fosse candidata". Per quanto riguarda il Governo, ha concluso Sala, "certamente non gradisco il fatto che alcuni esponenti abbiano un rapporto privilegiato con alcune città rispetto ad altre".

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato09.07.2018
  • voto
    00
    ;;;;;