Mihajlovic: 'Col Toro sarà tosta'

Il tecnico del Bologna incontra un'altra ex squadra: 'Sono da Europa'

1552654843119_GettyImages-1052458059.jpgUn'altra partita contro un'ex squadra per Sinisa Mihajlovic.

Questa volta il suo Bologna avra' di fronte il Torino, formazione che il tecnico serbo ha allenato dal 2016 al gennaio del 2018 quando venne esonerato in seguito alla sconfitta in un derby di Coppa contro la Juventus.

Il passato non conta, a Mihajlovic interessa solo il presente e i punti da portare a casa per salvare i rossoblu'.

"Il Torino e' una squadra che punta all'Europa. Il loro punto di forza e' la fisicita' e davanti hanno giocatori di qualita', sara' una partita tosta", assicura Mihajlovic, soddisfatto dell'ultima gara dei suoi ragazzi che al Dall'Ara hanno battuto 2-0 il Cagliari in un'importante sfida salvezza. In realta' da quando e' subentrato a Filippo Inzaghi il Bologna e' sembrato in crescita anche se e' ancora terzultimo e quindi in piena zona retrocessione.

"In ogni partita abbiamo provato ad imporre il nostro gioco. Le prestazioni spesso sono state ottimali, purtroppo non abbiamo raccolto molti punti. Noi dobbiamo pensare partita per partita, i conti li faremo alla fine", taglia corto Mihajlovic.

Con lui un Bologna piu' offensivo e che da' l'impressione di cercare con maggiore determinazione e piu' idee la porta avversaria. "La squadra ha cambiato mentalita', dobbiamo ancora migliorare su alcuni aspetti ma ci stiamo lavorando", dice Mihajlovic che poifa il punto sulle condizioni dei suoi.

"Orsolini e' entrato bene domenica scorsa, e' un giocatore molto generoso ma anche lui deve migliorare dal punto di vista della prestazione. Edera ha avuto un problema alla spalla, sta migliorando, mentre Santander e' l'unico indisponibile".

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato15.03.2019
  • voto
    00
    ;;;;;
contenuti correlati