Ranieri: 'Dipende dalla Champions'

'Il mio compito è di portare la Roma il più in alto possibile'

1555579780616_155471283155310338366 1.jpg"Non sta a me dire se la Roma può offrire un progetto convincente all'allenatore della prossima stagione. So cosa devo fare io: cercare di portare la 'mia' squadra il più in alto possibile. Non sono io che stabilisco i programmi futuri".

Così Claudio Ranieri, in vista della sfida contro l'Inter. "Noi tecnici siamo sempre gli ultimi a sapere le cose - sottolinea -. Io penso a fare il mio per quest'anno, poi dipende da quello che vorrà fare il presidente, e da quello che succederà a fine campionato, perché tutti sanno che una cosa è arrivare in Champions e un'altra è non arrivarci".

"La partita di San Siro sarà importantissima in caso di vittoria, un risultato positivo potrebbe darci una spinta notevole ma, se ci fosse una battuta d'arresto, non cambierebbe il nostro umore, perché sappiamo di dover sudare e lottare per arrivare fino in fondo a testa alta".

"Anche loro stanno lottando per entrare in Champions, ma in pratica ci sono molto vicino, per noi è una bella sfida", aggiunge l'allenatore giallorosso, ricordando che quella nerazzurra "è una squadra che sta in salute, che pressa, corre e lotta", ma anche la Roma sta vivendo un buon momento: "Dopo un mese e mezzo di lavoro la squadra mi conosce meglio, sa come ragiono. E le due partite con Sampdoria e Udinese ci hanno dato convinzione, un'autostima importante".

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato18.04.2019
  • voto
    00
    ;;;;;