Il PSG ammette: "Inaccettabili schedature"

Poi la precisazione: "La direzione del club ignorava l'esistenza di tale sistema"

1541703351995_GettyImages-1056460780.jpgIl Paris Saint-Germain conferma "l'esistenza di formulari con contenuti illegali, utilizzati fra il 2013 e il 2018 dalla cellula di reclutamento del centro di formazione dedicata ai territori fuori dall'Ile-de-France" ma sottolinea che "la direzione generale" del club "non era a conoscenza" di tale sistema. Il PSG, in un comunicato, "ribadisce la ferma condanna di ogni forma di discriminazione, razzismo o schedatura etnica".

I formulari "illegali" sono stati "istituiti per iniziativa esclusiva e personale del responsabile" del settore reclutamento. Mentre la società, "appena informata all'inizio di ottobre, ha lanciato un'inchiesta interna per comprendere come tali pratica siano potute esistere e per decidere le misure da adottare".

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato08.11.2018
  • voto
    00
    ;;;;;