A Osaka Kostner 2ª dopo la prima prova

L'azzurra preceduta dalla campionessa del mondo Medvedeva

1510308928528_0GettyImages-589757314.jpg

Emozioni.

Dall’inizio alla fine. Intensa, nel suo short program, come solo lei sa essere. Commovente sul kiss&cry nel mostrare il fiocchetto nero in ricordo delle giovanissime e promettenti pattinatrici, Ginevra Barra Bajetto e Gioia Virginia Casciani, tragicamente scomparse due settimane fa a causa di un terribile incidente stradale di ritorno da una gara.

Carolina Kostner è così: bella in gara e fuori. La nostra regina del ghiaccio incanta il pubblico di Osaka. Sulle note di “Ne Me Quitte Pas” nella versione di Celine Dion… è arte pura.

Tecnicamente lotta sulla prima combinazione - triplo toeloop, triplo toeloop -, ma poi è solida, sicura negli altri elementi di salto. Il vero capolavoro però lo compie sulla sequenza di passi: perfetta. Carolina ottiene il massimo del valore possibile – sei! – con tutti i giudici che le assegnano ‘più tre’.

L’azzurra è l’unica al mondo a riuscirci. Nemmeno l’incredibile russa, Eugenyia Medvedeva, al comando, può contrastarla in questo fondamentale.

Lo short di Carolina vale 74.57, con 37.25 per il punteggio tecnico, e 37.32 per i ‘components’. Premiata soprattutto la sua interpretazione con 9.54. 

Ora nel programma libero dovrà difendere la sua posizione, per poter così conquistare un posto nella prestigiosa finale di Nagoya a dicembre.

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato10.11.2017
  • voto
    00
    ;;;;;

Commenti

Riduci