Nedved: "Qui sono tutti supereroi"

Il vicepresidente coccola Dybala: "Segna meno, ma gioca meglio"

1549650822996_GettyImages-1095554386.jpgAlla Juventus "sono tutti Supereroi". Pavel Nedved mette un punto al caso Dybala, smentendo seccamente le voci di un futuro della Joya lontano da Torino nonostante il corteggiamento serrato del Real Madrid.

"Noi ci teniamo i nostri giocatori perchè crediamo di avere una squadra molto forte", ha dichiarato ancora il vicepresidente bianconero a margine dell'anteprima alla stampa della nuova mostra dello Juventus Museum, 'Gulp! Goal! Ciak! Calcio e Fumetti'.

Ma è un fatto che l'attaccante argentino non sta attraversando un momento facile, con appena due reti in campionato e l'ultimo centro che risale addirittura a Novembre. Una scarsa prolificità che non preoccupa Nedved, secondo cui "Dybala ha segnato meno ma sta giocando molto meglio e siamo contenti di lui".

Dopo la panchina contro il Parma e le scuse per essere andato anzitempo negli spogliatoi, Dybala tornerà titolare a Sassuolo vista l' assenza di Douglas Costa. Un avversario che gli porta bene, visto che ai neroverdi lo scorso anno aveva segnato una tripletta. Charitosi con Allegri, la Joya al Mapei Stadium è chiamato a dare risposte importanti soprattutto per quanto riguarda quel feeling con Cristiano Ronaldo che sembra proprio non decollare.

Chissà che l'avvicinarsi della Champions League, dove invece ha già segnato 4 gol, non aiuti il numero 10 bianconero a ritrovarsi. Anche perchè la Juve è chiamata a fare risultato, per evitare una vera e propria crisi a poche settimane dal doppio confronto contro l'Atletico."Contro il Sassolo è una partita da tre punti che vogliamo vincere". E' toccato così ancora a Nedved, in rappresentanza della società, suonare la carica in vista della partita di domenica.

"Non stiamo pensando alla Champions League, abbiamo due partite di campionato da giocare e stiamo lavorando per quello", ha aggiunto. Anche contro Babacar e compagni, Allegri sarà alle prese con il rebus difesa visto che dovrà fare a meno di Bonucci e Chiellini. L'unico centrale affidabile resta Rugani, per affiancarlo si giocano un posto Caceres e De Sciglio. Entrambi non hanno convinto contro Parma e Atalanta, quindi la scelta del tecnico sarà particolarmente delicata.

"Siamo poco abituati a prendere gol, ma ci abbiamo lavorato e la squadra è pronta", ha tagliato corto Nedved.Capitolo formazione. Contro il Sassuolo torna dal 1' Szczesny in porta. In difesa Caceres è favorito per affiancare Rugani, con Cancelo e Alex Sandro sugli esterni. Partirà dalla panchina il recuperato Spinazzola. A centrocampo Bentancur dovrebbe vincere il ballottaggio con Emre Can e Khedira per un posto accanto agli inamovibili Pjanic e Matuidi.

In attacco niente da fare per Douglas Costa, che rientrerà contro il Frosinone. Al posto del brasiliano giocherà Dybala, nel ruolo di tuttocampista che gli ha ritagliato Allegri, a supporto di Mandzukic e Ronaldo. In panchina Bernardeschi che ha smaltito la botta al costato rimediata contro il Parma.

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato08.02.2019
  • voto
    00
    ;;;;;