Mosca: 'La decisione Cio non riguarda i Mondiali'

Lo sostiene il vicepremier Dvorkovich

sport_focus_imagea145886fed6c5fe04f9e6f4d560ad424.jpgLa decisione del Cio di escludere la squadra olimpica russa dai Giochi invernali di PyeongChang a causa dello scandalo doping non minaccia i Mondiali di calcio che si giocheranno il prossimo anno in Russia: lo sostiene il vice premier russo Arkadi Dvorkovich.

"A mio parere - ha detto Dvorkovich - la situazione non è cambiata. E' stata presa una decisione che riguarda in modo specifico i Giochi olimpici, ma non è legata alla Coppa del mondo".

Il Cio ha anche bandito a vita dalle Olimpiadi l'ex ministro dello Sport e ora vice premier con delega allo Sport, Vitali Mutko, presidente della Federcalcio di Mosca e, soprattutto, a capo del Comitato organizzatore dei Mondiali 2018.

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato08.12.2017
  • voto
    00
    ;;;;;

Commenti

Riduci