Morace: "Lo stop degli ultrà alle donne? E' Medioevo"

L' ex azzurra e tecnico del Milan: "A questa gente va vietato lo stadio"

1534708899880_GettyImages-117362004 1.jpg"Siamo nel Medioevo. Queste cose non le tollero più, non sono giustificabili. Si tratta certo di qualche idiota ma adesso le responsabilità se le devono prendere a tutti i livelli". È il commento di Carolina Morace, ex campionessa di calcio femminile che ha militato anche nella Lazio prima da calciatrice e poi da allenatore, in merito alla diffusione dei volantini in Curva Nord ieri durante Lazio-Napoli con cui gli ultrà laziali invitano le donne a posizionarsi dalla 10/a fila in poi del settore più caldo biancoceleste.

"Sono legata ai tifosi laziali, sono stata a lungo in biancoceleste e so che la maggioranza è costituita da un pubblico corretto e passionale. Questa iniziativa però, presa da un gruppetto di pochi, la trovo una cosa fuori dai tempi - dice Morace, tecnico del Milan femminile - Siamo nel 2018, sono tantissime donne tifose, i club hanno fatto molte campagne per avvicinare le donne al calcio. È proprio tutto il modo con cui viene trattato lo sport femminile. A certa gente va vietato lo stadio".

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato19.08.2018
  • voto
    00
    ;;;;;