Stadio Samara: accuse di appropriazione indebita

L'impianto ospiterà sei partite dei mondiali 2018

1510237261856_0GettyImages-589757314.jpgIl dg della società di costruzioni Stalmontazh-Elektrostal è stato accusato di appropriazione indebita per 2,5 miliardi di rubli (circa 36 milioni di euro) nei lavori per la costruzione dello stadio di Samara, dove si giocheranno sei partite dei Mondiali di calcio in Russia 2018.

A puntare il dito contro Stalmontazh-Elektrostal è la società edile Tatdorstroi, subappaltatore principale del progetto, che sostiene di aver pagato all'azienda 2,6 miliardi di rubli, ma di aver ricevuto le documentazioni per i lavori solo per 87,8 milioni di rubli (1,27 milioni di euro).

Lo riporta l'agenzia Interfax citando l'ufficio stampa dell'appaltatore generale della costruzione, Pso Kazan, secondo cui Stalmontazh avrebbe iniziato la procedura di fallimento "per evitare le responsabilità per i ritardi nel montaggio delle parti metalliche dello stadio e sulle garanzie e per non pagare debiti".

L'agenzia di stampa russa Tass assicura che, nonostante il possibile fallimento della Stalmontazh-Elektrostal, lo stadio verrà collaudato.

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato09.11.2017
  • voto
    00
    ;;;;;

Commenti

Riduci