Milano perde ancora, Venezia si avvicina

Bene Sassari, Trieste, Reggio Emilia

1553464858147_basket.jpgSettimana da dimenticare per l'Olimpia Milano.

La squadra allenata da Simone Pianigiani viene sconfitta anche a Cremona, nel match valevole per la ventitreesima giornata del massimo campionato italiano di basket, e infila il quarto stop di fila che si somma al k.o. di domenica scorsa contro Venezia e alle due dolorosissime battute d'arresto, nella settimana di Eurolega, contro Real Madrid e Panathinaikos.

La Vanoli, allenata da coach Meo Sacchetti, gioca una partita gagliarda e grazie agli ultimi dieci minuti di match riesce a portare a casa i due punti con lo score finale di 76-72. C'è tanto di Andrew Craword in questa vittoria: mattatore della serata con 24 punti che proiettano i padroni di casa sempre più al terzo posto.

Milano continua a perdere, Venezia continua a vincere: l'Umana Reyer si impone in casa contro Avellino per 76-65 e adesso vede i meneghini sempre più vicini: 32 i punti per i ragazzi di Walter De Raffaele contro i 34 di Milano. Straordinaria prestazione di Mitchell Watt: 27 punti con 11 su 13 da 2, 1 su 1 da 3 e 2 su 2 ai tiri liberi. Una serata quasi perfetta.

Avellino prova a stare in partita ma non riesce a evitare la sconfitta che tarpa le ali ai campani, quarti con 28 punti. Chi approfitta dello stop dei campani è Brindisi, la squadra pugliese batte nel finale Varese 81-77 e aggancia la Sidigas al quarto posto. Gli ospiti sembrano in controllo ma nel finale vengono rimontati dai padroni di casa, trascinati dai 20 punti di Jeremy Lamar Chappell.

Si infiamma la corsa per i playoff: dal settimo al dodicesimo posto, in due punti, ci sono ben sei squadre. Una giornata favorevole a Trieste che interrompe la striscia di vittorie consecutive di Cantù e lo fa con una vittoria in trasferta senza appello: un 66-88 che dice praticamente tutto, i padroni di casa non sono mai riusciti a entrare nel match.

In un'altra sfida importante per la zona playoff arriva il successo di Sassari che fa valere il fattore casa contro Trento e si impone per 88-70. I sardi all'intervallo sono già avanti di 12 punti (42-30) e poi nella ripresa continuano a dominare grazie anche ai 16 punti di Tyrus McGee.

Rimane agganciata al treno delle migliori la Germani Basket Brescia che vince in casa di Torino per 89-91 con una prestazione monstre di Jordan Hamilton che mette a referto ben 33 punti, ai piemontesi non sono bastati i 28 di Darrington Hobson.

Nello scontro di bassa classifica Reggio Emilia vince in casa di Pistoia 76-80 e lascia i toscani desolatamente all'ultimo posto. Partita in cui è la paura a fare da padrona: gli ospiti nell'ultimo quarto prendono qualche punto di vantaggio e lo portano sino alla sirena.

Nell'anticipo del sabato è arrivata la vittoria della Virtus Bologna, i ragazzi di Aleksandar Djordjevic sconfiggono Pesaro 78-70. Per gli ospiti arriva la diciassettesima sconfitta stagionale che comincia a far venire pensieri negativi.

 

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato24.03.2019
  • voto
    00
    ;;;;;
contenuti correlati