Milan: 'Richieste Uefa impossibili'

Fassone: 'Mi amareggia il funerale anticipato sui giornali'

1512648649620_GettyImages-67348491.jpgBrutte notizie in arrivo da Nyon per il Milan.

La commissione del fair play Uefa avrebbe deciso di bocciare il voluntary agreement richiesto dal club rossonero.

"La Uefa non ha dato credito al piano di sviluppo e risanamento presentato dal management rossonero e all'affidabilita' e consistenza patrimoniale della proprieta' cinese. Sul piano pratico il no al voluntary presuppone che il Milan sara' sottoposto a delle sanzioni, in vista di un'eventuale partecipazione alle coppe europee: la quantificazione delle stesse verra' decisa in primavera".

L'ad Fassone e il suo staff si erano recati il mese scorso a Nyon per presentare il piano "ma evidentemente le informazioni fornite non sono bastate, perche' ha pesato in maniera negativa il contesto di incertezza che avvolge l'intera operazione rossonera firmata da Li Yonghong".

Niente moratoria, dunque, e sanzioni in vista per il Milan che potrebbe anche "avere qualche difficolta' a rientrare nei requisiti richiesti per il settlement agreement, cioe' il patteggiamento a cui sono state sottoposte gia' Inter e Roma".

La societa' rossonera, dopo una prima reazione affidata al proprio sito ("il Milan ha sempre dichiarato di essere pronto ad affrontare l'altra faccia della medaglia e cioe' il Settlement Agreement"), si e' poi pronunciata a riguardo attraverso l'ad Marco Fassone, oggi in Lega per l'assemblea straordinaria che potrebbe portare alla nomina dei nuovi vertici.

"C'e' amarezza e sorpresa per avere appreso dai giornali di questo funerale anticipato - il suo commento - La commissione della Uefa si riunisce domani e oggi dai giornali sembra accertata una decisione negativa nei nostri confronti. Non fa piacere. Ho troppo rispetto per l'istituzione e la commissione Uefa per comprendere come queste indiscrezioni siano state anticipate di un giorno, spero non sia cosi'. Ho grandissima stima per Yves Leterme, presidente della Commissione ed ex primo ministro belga, per auspicare che le decisioni che saranno prese domani o nei prossimi giorni, siamo eticamente neutre nei confronti del Milan".

"Poi c'e' un giudizio di merito - ha aggiunto - Dalla Commissione ci sono state delle richieste oggettivamente impossibili da rispettare, non solo per il Milan ma per tutti i club. Il Milan ha fornito alla Uefa una documentazione completissima, integrandola ulteriormente anche ultimamente. Mi auspico che la decisione dell'Uefa sia presa nel rispetto del primo voluntary agreement. E' ovvio che bisogna essere in due per rispettare un accordo. Il Milan ha dimostrato tutta la flessibilita' per poterlo fare, mi auguro che ci sia anche da parte della Uefa. Rispetteremo le decisioni, quando arriveranno, e soprattutto desidero ricordare a tutti che il Voluntary, rispetto all'accordo tradizionale, permette nel breve di non avere sanzioni. Nella peggiore delle ipotesi non e' un funerale, ma tra qualche mese andremo a discutere un altro tipo di agreement".

Fassone ha ricordato di essere al lavoro da 6-7 mesi su "un'ipotesi di negoziazione con la Uefa per discutere un Voluntary Agreement e beneficiare di un istituto nuovo, costituito proprio per quei club che cambiano proprieta'. Se non ci dovesse essere questa possibilita', nonostante la nostra flessibilita', ci sarebbe un tema piu' grande, che riguarda non solo il Milan, ma l'istituto stesso. Bisognera' capire bene quale sia lo spirito con cui e' stato ideato il Voluntary Agreement e quali sono i club che lo posso o sottoscrivere". "Non c'e' ottimismo, e' antipatico parlare prima, nessuno ha poi parlato prima di una decisione - ha chiosato Fassone - C'e' totale fiducia che ci sia la volonta' di analizzare i documenti e che una decisione non sia stata ancora presa". Dall'ad milanista anche una battuta sul rifinanziamento del debito: "abbiamo una scadenza a ottobre 2018, ma confido di poterlo fare con sei mesi di anticipo, entro primavera 2018, si sta lavorando per lavorare in questi termini".

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato07.12.2017
  • voto
    00
    ;;;;;

Commenti

Riduci