Melbourne: Seppi al 3° turno

Continua la corsa dell'altoatesino che piega in 3 set Nishioka

1516177839232_GettyImages-65530564.jpgPer la quarta volta di fila, Andreas Seppi sbarca al terzo turno agli Australian Open, il primo Slam stagionale in corso sul cemento di Melbourne Park.

Il 33enne altoatesino, numero 76 Atp e reduce dal successo nel challenger di Canberra, dopo l'esordio positivo contro il 18enne mancino francese Corentin Moutet, ha superato in tre set il giapponese Yoshihito Nishioka: 6-1 6-3 6-4 in un'ora e 51 minuti. Un match dominato dall'azzurro, che ha sempre tenuto a distanza il 22enne asiatico, numero 168 Atp.

Nel terzo parziale Seppi ha annullato una pericolosa palla break sul 4-4, quindi sul 5-4 ha strappato il servizio al rivale chiudendo la pratica. Una buona notizia anche in chiave Davis visto che Nishioka potrebbe essere avversario dell'Italia nella sfida con il Giappone in programma nel primo week end di febbraio a Morioka.

"Un buon match - sottolinea Seppi - Sono partito molto bene, mentre lui nel primo set ha fatto tanti errori. L'unico aspetto negativo e' la percentuale di prime al servizio sotto il 50%, ma da fondo ho mosso bene la palla. Ho sempre avuto in mano il gioco, anche nei momenti importanti dell'incontro. Positivo aver chiuso in tre set, perche' a Melbourne in questi giorni fa molto caldo e dopo la settimana di Canberra e le due partite giocate qui cominciavo ad accusare un po' di stanchezza. Ora ho una giornata di riposo per recuperare".

Prossimo avversario al terzo turno il 38enne gigante  croato Ivo Karlovic (211 centimetri), numero 89 Atp, che ha sconfitto un altro giapponese, Yuichi Sugita. dopo una maratona di cinque set e quattro ore e mezza sotto un sole cocente: 7-6(7) 6-7(3) 7-5 4-6 12-10.

"Una bella rottura affrontare uno come Karlovic. che non ti fa giocare quando serve - spiega ancora l'altoatesino - E se sei tu alla battuta, non puoi distrarti un attimo perche' se giochi male un paio di punti non recuperi piu'. Forse sarebbe stato meglio Sugita, con cui puoi scambiare da fondo. Comunque va bene cosi', l'avversario non lo puoi certo scegliere".

Domani tocca agli altri due azzurri in corsa al secondo turno: Fabio Fognini, che ha agevolmente superato al debutto l'argentino Horacio Zeballos, attende il russo Evgeny Donskoy, 27 anni e numero 72 Atp (nessun precedente); Lorenzo Sonego, dopo aver eliminato l'olandese Robin Haase, incrocia invece il francese Richard Gasquet, testa di serie numero 29.

Per quanto riguarda gli altri incontri del tabellone maschile, Rafael Nadal non pare risentire al momento della mancanza di partite ufficiali alle spalle prima di Melbourne. Il mancino spagnolo, numero 1 del mondo e del seeding, ha superato per 6-3 6-4 7-6(4) l'argentino Leonardo Mayer dando un'impressione di solidita' e buona forma fisica.

Soffre un po' di piu' il numero 3 del seeding, il bulgaro Grigor Dimitrov, che si e' complicato la vita contro il qualificato statunitense Donald McKenzie, piegato dopo tre ore e 25 minuti di battaglia per 4-6 6-2 6-4 0-6 8-6.

Tra le donne, brilla il talento di una nuova stella. Quindici anni e un futuro che promette grandi cose. Marta Kostyuk, classe 2002, e' al terzo turno: l'ucraina, numero 520 del ranking mondiale, ha battuto l'australiana Olivia Rogowska in due set (6-3 7-5) e adesso affrontera' la numero 4 del tabellone, la connazionale Elina Svitolina che ha sconfitto la ceca Katerina Siniakova per 4-6 6-2 6-1.

Passa il turno a fatica Caroline Wozniacki. La danese, seconda forza del seeding, deve annullare due match-point, ma alla fine si impone sulla croata Jana Fett con il punteggio di 3-6, 6-2, 7-5. Fuori la svizzera Belinda Bencic che aveva eliminato Venus Williams, ma che perde nettamente (6-1 6-3) con la thailandese Luksika Kumkhum.

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato17.01.2018
  • voto
    00
    ;;;;;