Marquez e le Honda volano

Dietro le Ducati, Rossi solo 14°

1518865941041_GettyImages-918964198.jpgMarc Marquez è stato il più veloce nella seconda giornata di test della MotoGp sul circuito tailandese di Buriram. Lo spagnolo, campione del Mondo in carica con la sua Honda, è stato l'unico a scendere sotto l'1.30 chiudendo la giornata con il tempo di 1.29.969. Alle spalle di Marquez il suo compagno di squadra Dani Pedrosa, secondo a 0.158 centesimi.

Terzo tempo per l'australiano Jack Miller su Ducati del team Pramac. A 0.216. Quarto posto per Maverick Vinales su Yamaha, staccato di 0.305. Per quanto riguarda le altre Ducati: sesto posto per Daniele Petrucci (team Pramac) a 0.398, nono per Andrea Dovizioso a 0.525 e decimo per Jorge Lorenzo a 0.760. Undicesimo tempo per Andrea Iannone su Suzuki, a 0.806 decimi da Marquez. Soltanto 14esimo tempo, infine, per Valentino Rossi sull'altra Yamaha. Il Dottore ha chiuso con un tempo distante quasi un secondo da quello di Marquez (+0.919).

Il tracciato di Buriram è la novità della stagione e, come nel primo giorno, fa da protagonista il gran caldo. La pista pur non essendo particolarmente tecnica è piaciuta ai piloti e da molti di loro è stata paragonata al Red Bull Ring o a Termas de Rio Hondo. Nel giorno del suo venticinquesimo compleanno, Marquez dimostra subito di avere le idee chiare sull'obiettivo della stagione. Il box Honda ha lavorato su una moto con una buona base ma ancora non perfetta.

L’impegno degli uomini HRC è stato rivolto a migliorare l’accelerazione, la potenza del nuovo motore e la frenata. Grande impegno anche in casa Ducati: dall’aerodinamica, alla ciclistica, ad alcune altre parti come il telaio già portato in pista a Sepang. Molto anche il lavoro del box numero 4. Dal punto di vista delle nuove carene va ancora capito se possono beneficiare sulla distanza di gara in condizioni simili alla Thailandia. Il lavoro del box Movistar Yamaha MotoGP ha invece toccato principalmente l’elettronica, area nella quale la moto dei tre diapason sembra cedere il passo ai rivali. Rossi ha anche provato alcune novità e il programma si è incentrato nello sposare le prestazioni alle prove delle nuove componenti.

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato17.02.2018
  • voto
    00
    ;;;;;