Malagò: "La barca è salpata"

"La forza del nostro Comitato è un fattore decisivo"

sport_focus_imaged40de82d20c070c76ca1f737e0a6cafb.jpg"Non c'è più spazio per i 'no', perché la barca ha già ha lasciato il porto". Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, risponde così in un'intervista esclusiva alla AP su possibili marce indietro rispetto alla candidatura di Milano-Cortina per i Giochi invernali del 2026 dopo le scottature prese per Roma 2020 e 2024. "Altri Paesi non hanno la nostra 'volatilità' in termini di dire sì o no - afferma il n.1 dello sport italiano -, ma loro hanno un problema diverso: il referendum. E non sono sicuro di quale sia il peggiore".

In tema di politica sportiva, Malagò parla del rapporto col governo, che ieri ha firmato la lettera a sostegno della candidatura olimpica, un passo decisivo. "Questo governo sa che uno dei più forti, se non il più forte, dei fattori della nostra offerta è la forza del nostro comitato olimpico", sottolinea.

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato11.01.2019
  • voto
    00
    ;;;;;