Inzaghi: "L'arbitro ha chiuso la partita"

"In undici potevamo rimontare"

1538688434089_GettyImages-1045652364 1.jpg"L'unico rammarico e' che una bellissima partita sia stata rovinata dalla seconda espulsione perche' in undici contro dieci poteva ancora esserci partita. Con il rosso a Correa l'arbitro ha chiuso la partita: senza gli episodi delle espulsioni non avremmo perso, ma anche in dieci uomini abbiamo avuto l'occasione per pareggiare". Cosi' Simone Inzaghi ha commentato Eintracht-Lazio 4-1, partita valida per la seconda giornata del girone H di Europa League. "La squadra e' stata bene in campo per venticinque minuti - ha spiegato il tecnico biancoceleste ai microfoni di Sky Sport - abbiamo messo in mostra un buon gioco, poi abbiamo smesso di giocare pensando di poter decidere la partita individualmente. Non e' cosi': serve il gioco di squadra".

Una partita decisa anche dalle molte disattenzioni in campo dei biancocelesti: "L'attenzione va allenata quotidianamente - ha spiegato Inzaghi - Oggi anche undici contro undici abbiamo sbagliato delle scelte. Con piu' concentrazione avremmo potuto prendere scelte migliori: abbiamo subito gol decisi da disattenzioni. Fase difensiva? Stiamo cercando di lavorarci, stiamo sbagliando le scelte. Ma sono sicuro che la squadra reagira' domenica. Non bisogna fasciarci la testa e bisogna ripartire".

Nonostante le due sconfitte consecutive contro Roma ed Eintracht, Inzaghi resta fiducioso: "Siamo una buonissima squadra che gioca un ottimo calcio. Nella scorsa stagione siamo stati il migliore attacco e abbiamo tutte le qualita' per farlo anche quest'anno. Faremo il nostro campionato e cercheremo di regalare soddisfazioni ai tifosi. Giusto essere allarmati: facciamo notizia quando perdiamo due partite piu' di quando ne vinciamo cinque, ma sono convinto che nonostante un girone proibitivo in Europa League passeremo il turno".

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato04.10.2018
  • voto [an error occurred while processing this directive]
    ;;;;;