Inzaghi: "Dovremo fare la partita perfetta"

Il tecnico della Lazio: "Partiamo sfavoriti ma nel calcio non si sa mai"

1502550883899_Immagine.jpg"Partiamo sfavoriti ma nel calcio non si sa mai". A dirlo Simone Inzaghi alla vigilia della finale di Supercoppa italiana a Roma contro la Juventus.

"I numeri purtroppo parlano chiaro, ultimamente con la Juventus abbiamo una tradizione sfavorevole, ma come noi anche la maggior parte delle squadre - sottolinea il tecnico della Lazio. Servira' una partita coraggiosa. Sappiamo che incontriamo la Juventus ma sappiamo anche che le partite secche possono riservare qualsiasi risultato. Ci siamo preparati bene, dovremo essere squadra, gruppo, lottare tutti insieme su ogni pallone e vedremo cosa succedera'. Per noi e' motivo d'orgoglio essere qua, ce la siamo meritata sul campo".

A chi gli chiede come sia la Juventus senza Bonucci, Inzaghi replica che "Leonardo e' un grandissimo giocatore che stimo anche come uomo, non l'avranno ma leggo che Allegri ha un dubbio tra Benatia, Barzagli e Rugani...Credo che il livello sia rimasto intatto".

 "Per costruire grandi squadre bisogna dare continuita' al gruppo e tenere i migliori. La societa' sta cercando di soddisfarmi, ha cercato di trattenere Biglia fino all'ultimo, anch'io ci ho provato ma aveva fatto una sua scelta. Sono soddisfatto dei ragazzi che sono arrivati, e' normale che quest'anno lo sappiamo, lo sa anche il club, che avremo piu' partite e quindi avremo bisogno di qualche giocatore in piu'".

"Keita? Sapete tutti com'e' la situazione, ci sono delle voci e io osservo tutto, guardo le facce dei miei ragazzi, so cosa vogliono - afferma il tecnico della Lazio in conferenza stampa con Senad Lulic -. Mancano due allenamenti, nella mia testa c'e' che tutti devono essere al 100%: se vedro' che Keita puo' darmi il 100% giochera', altrimenti giochera' chi ha piu' forza e voglia di Keita". Il francese poi non sarà convocato.

Parola a Lulic: "Indossare la fascia di capitano e' motivo di orgoglio. Sono molto contento di indossarla. Speriamo di vincere questa Coppa, al fianco dei miei compagni. Ci siamo preparati al meglio questa esate. Domani vogliamo vincere questo primo trofeo". Cosi', in conferenza stampa, il laziale Senad Lulic, alla vigilia della Supercoppa italiana, contro la Juventus. "Loro sono i favoriti. Sono la squadra piu' forte in Italia, quella da battere. Ma noi non partiamo battuti. Non dobbiamo commettere gli stessi errori che abbiamo fatto nella finale di Tim Cup. Contro loro non puoi permetterti certe cose", ha aggiunto il capitano dei biancocelesti. "I nuovi arrivati si sono integrati subito bene. Non so chi giochera' domani sera ma chi sara' in campo dara' di certo il massimo", ha proseguito Lulic.

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato12.08.2017
  • voto
    00
    ;;;;;

Commenti

Riduci