In campo con la pistola: Savvidis si scusa

Il patron del Paok: 'Mi dispiace tanto per quello che è successo'

1520951727068_GettyImages-573484933.jpgIvan Savvidis chiede scusa.

Il presidente del Paok, protagonista della sospensione a tempo indeterminato del campionato greco, per essere entrato in campo con la pistola nella fondina durante la partita fra Paok Salonicco e Aek Atene, da' la propria versione dei fatti.

"Voglio chiedere scusa ai tifosi del Paok, agli passionati greci e alla comunita' internazionale del calcio - le parole di Savvidis -. Mi dispiace tanto per quello che e' successo, ovviamente non avevo il diritto di entrare in campo in questo modo".

Secondo la stampa greca, il numero 1 del Paok ha negato di aver avuto liti con l'arbitro e con un giocatore dell'Aek e ha spiegato di essere entrato sul terreno di gioco per evitare episodi di violenza.

Intanto la Lega condanna la decisione del governo di fermare il campionato.

"Non c'e' nulla di positivo, oltre alle conseguenze finanziarie e' un provvedimento che mette a repentaglio il nostro sistema calcio, per questo abbiamo chiesto al ministro dello Sport di far ripartire il campionato al piu' presto", la posizione della Lega.

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato13.03.2018
  • voto
    00
    ;;;;;

Commenti

Riduci