In Russia boom di vendite di meldonium

Acquisti aumentati del 20% tra gennaio e agosto

sport_focus_image43169daedfbfab5a49209caff77c4c11.jpgLe vendite del farmaco Meldonium - bandito dalla WADA e responsabile per la squalifica di molti atleti russi - sono cresciute in Russia quest'anno dopo gli scandali legati alla sostanza. La notizia del balzo delle vendite è apparsa il giorno dopo che il Comitato Olimpico Internazionale ha deciso di vietare all'intera squadra olimpica della Russia di partecipare ai Giochi invernali del 2018.

L'Agenzia mondiale antidoping (WADA) aveva vietato il Meldonium a gennaio 2016 ma oltre 100 atleti russi sono risultati positivi al farmaco dopo l'entrata in vigore del divieto, compresa la tennista Maria Sharapova. "Molte persone hanno scoperto il Meldonium dopo lo scandalo dello scorso anno", ha detto a RIA Novosti uno specialista di marketing. "Quest'anno le vendite hanno continuato a crescere". Secondo quanto riferito, le vendite della sostanza sono cresciute in Russia del 20 percento tra gennaio e agosto di quest'anno.

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato06.12.2017
  • voto
    00
    ;;;;;

Commenti

Riduci