Il più forte portiere inglese di sempre

Era un numero 1 moderno, formidabile nel piazzamento e dagli ottimi riflessi

1549987158210_GettyImages-637428826 1.jpgGordon Banks, che e' scomparso a 81 anni, era il portiere della nazionale inglese che ha vinto la coppa del Mondo del 1966 in Inghilterra, l'unica conquistata dai "maestri" del calcio. Al di la' delle squadre di club nelle quali ha militato, Chesterfield, Leicester e Stoke City, il portiere, formidabile nel piazzamento e dagli ottimi riflessi, era un numero 1 moderno, molto abile nelle uscite, scattante, e' rimasto famoso soprattutto per le prestazioni con la maglia della nazionale dei "Bianchi", tanto da essere ricordato come il piu' forte portiere inglese di sempre.

La sua foto classica rimane quella  in cui abbraccia uno dei calciatori piu' famosi, il brasiliano Pele', in ricordo della strepitosa parata del numero 1 inglese  ai Mondiali di Messico '70, a Guadalajara, nella attesissima partita fra i campioni uscenti e i grandi favoriti per il titolo iridato. Banks effettuo' un incredibile intervento su O'Rei che, servito da un cross perfetto da destra di Jairzinho, volo' il cielo, sopra tutta la difesa inglese e incoccio' la palla alla perfezione di testa indirizzandola verso l'angolo basso alla destra del portiere. Sembrava gol, sarebbe stato sicuramente gol. Anche perche' Banks aveva chiuso la traiettoria sul primo palo pensando a una azione personale dell'ala brasiliana ed era dall'altra parte della porta. Invece, in modo quasi irreale, salto' come un gatto, da palo a palo, e respinse miracolosamente in calcio d'angolo, mentre la palla rimbalzava sul terreno a pochi centimetri dalla riga. Tutto lo stadio esplose di gioia, di incredulita' e di stima, i giocatori, compreso Pele', festeggiarono Banks per il miracolo. E, anche se poi il Brasile vinse lo stesso per 1-0 con gol di Jairzinho, quella partita e' passata alla storia per la favolosa parata del numero 1 inglese.    

Banks e' stato poi sfortunato: nel 1972, a causa di un incidente d'auto ebbe un grave trauma all'occhio destro, perse il posto in nazionale (dopo 73 partite) e, dopo oltre 500 partite nel campionato inglese, si ritiro' dal calcio d'alto livello, emigrando negli Stati Uniti per accompagnare il lancio del calcio Usa.

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato12.02.2019
  • voto
    00
    ;;;;;