Il Parma torna in serie B

Batte 2-0 l’Alessandria e vince i playoff, D'Aversa: "E' meritata"

1497772278806_IMG-20170617-WA0056.jpgFirenze, 18 giu. - 'Io e te...come nelle favole' recita il grande striscione che i 7000 tifosi del Parma hanno affisso al Franchi di Firenze prima della finalissima di Lega Pro di Firenze, ai piedi della curva Ferrovia ricoperta da un maxi bandierone con i colori sociali, giallo e blu.
'Io e te come nelle favole' parodiando il titolo dell'ultima hit di Vasco Rossi. E ha il sapore della favola, mischiato a sudore e lacrime, la scalata della squadra emiliana: il fallimento 2 anni fa, l?addio alla Serie D un anno fa e da stasera, col successo 2-0 sull'Alessandria grazie ai gol di Scavone e Nocciolini, quello senza rimpianti dalla Lega Pro.    
 
Il futuro adesso è la Serie B, ultimo scalino prima di tornare nella massima categoria che in un tempo neppure troppo lontano ha visto i gialloblù tra i protagonisti. ''Mai come oggi i ragazzi hanno meritato la promozione in B, sono loro che mi hanno portato quassù - dice esausto ma felice il tecnico D'Aversa - Mi dispiace per le critiche che questi giocatori hanno avuto, ma sono stati tutti bravissimi a ripartire. Ringrazio la proprietà, la società, la tifoseria. Per conquistare un obiettivo bisogna remare tutti dalla stessa parte, non tutti lo hanno fatto come dimostrano certe critiche extracalcistiche. Il mio futuro? Ho un contratto, è una fortuna allenare il Parma, questa è la vittoria di tutti''.    
 
E' qui la festa, c'è il sindaco Pizzarotti, è raggiante Guido Barilla che vede premiata la sua decisione, nel 2015, di entrare nel calcio e nel club della sua città non come azienda ma in forma privata. Plaude Stefano Pioli, padrone di casa da neo allenatore della Fiorentina ma soprattutto parmigiano doc e grande ex. La squadra emiliana ha saputo sopperire a infortuni e squalifiche in questa finale da batticuore, giocata alla fine di una stagione infinita e con un caldo record: 35 gradi quando l'arbitro dà il via, di qui il time out già dopo i primi 24' per permettere ai giocatori di rifiatare e dissetarsi (cosa che verrà ripetuta al 17? della ripresa).
 
Sblocca Scavone, raddoppia Nocciolini. I gol sono un inno alla gioia per la marea gialloblù che non smette di cantare. E quel coro ?Serie B Serie B? per una volta non suona dispregiativo. ''Una festa per un messaggio di un futuro senza veleni?? l?augurio dell?ex presidente dei ducali Nevio Scala dai canali della Lega Pro. ''E? stato più difficile di quello che pensavo, finalmente il Parma va dove merita'' sorride Calaiò. 
 

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato18.06.2017
  • voto
    00
    ;;;;;

Commenti

Riduci