Il City vince in 10

3-2 con lo Shalke 04

1550699969249_GettyImages-1126281705 1.jpgIl Manchester City batte lo Schalke per 3-2 nell'andata degli ottavi di finale di Champions League. Una vittoria importantissima in ottica qualificazione e in vista del match di ritorno in programma all'Etihad martedi' 12 marzo. Lo Schalke e' imbattuto da nove partite interne in Europa (6 vittorie e 3 pareggi) e non registra una striscia migliore dal luglio 2003 (11 gare). Ma l'inizio per i padroni di casa non e' dei migliori: David Silva sfrutta un errore della difesa e serve Aguero che a porta vuota firma l'1-0 al 18' dopo un avvio di gara contrassegnato da un dominio dei Citizens. Ma lo Schalke e' vivo e la reazione puntuale lo dimostra: Uth riceve palla sulla trequarti e salta due avversari prima di lasciar partire una conclusione che non termina lontano dal secondo palo. Il Manchester City fatica sulla catena di destra ed e' proprio da un'iniziativa di Caligiuri che nasce il gol del pareggio. Al 37' l'esterno italiano si accentra e calcia, Otamendi tocca col braccio e l'arbitro, dopo un consulto al Var, decide di concedere il penalty. Dagli undici metri si presenta Bentaleb bravo a spiazzare Ederson per l'1-1 prima del raddoppio sempre dagli undici metri al 45'.

Ma questa volta, prima del duplice fischio, e' di Fernandinho il fallo su Bruma per una trattenuta in area di rigore. Un guaio non da poco per Guardiola che nel match di ritorno dovra' fare a meno dei due centrali difensivi, squalificati per somma di ammonizioni. Nella ripresa sono gli inglesi a partire meglio con una conclusione di Sterling prima e con una iniziativa di Aguero frenata in area da Nastasic poi. Ma nel momento migliore del Manchester City, Otamendi ne combina un'altra: l'argentino stende Burgstaller e rimedia il secondo cartellino giallo. Ma nonostante l'inferiorita' numerica degli uomini di Guardiola, gli equilibri in campo non cambiano: il City fa la partita, lo Schalke aspetta a caccia di ripartenze. E all'85' c'e' il pareggio: Sane', subentrato ad Aguero, trova l'incrocio dei pali su punizione dal limite dell'area. Partita finita? Neanche per sogno: all'89' Sterling brucia con lo scatto Oczipka e a tu per tu con Fahrmann non sbaglia firmando il 3-2 definitivo e ponendo una seria ipoteca sul discorso qualificazione.

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato20.02.2019
  • voto
    00
    ;;;;;