Il Cagliari vince ai rigori

Sconfitte per Bologna e Benevento

1502575678386_GettyImages-830816312.jpg

Dopo la corroborante e rotonda vittoria di ieri sera del Torino (7-1) sul malcapitato Trapani, nelle gare odierne del terzo turno eliminatorio della Tim Cup non sono mancate le sorprese. Delle nove formazioni della massima categoria in campo oggi hanno perso, infatti, sia il Bologna che il neopromosso Benevento. Al "Dall'Ara", in dieci dal 6' per l'espulsione di Verdi, gli emiliani di Donadoni hanno ceduto di schianto di fronte al Cittadella di Venturato. I veneti si sono imposti per 3-0, grazie alle reti di Kouame, Pasa e Litteri (realizzate tutte nel corso della prima frazione).

Al "Vigorito" i campani di Baroni si sono arresi con un punteggio ancor piu' rotondo (4-0) contro il Perugia di Giunti. A sbloccare il match, al 42', Cerri. Espulso, a seguire, Cataldi, che ha lasciato i padroni di casa in inferiorita' numerica per tutta la ripresa. Lo stesso attaccante 21enne di proprieta' della Juventus ha poi "dilagato" firmando il 2-0 e il 3-0 fra il 25' e la mezzora del secondo tempo. Allo scadere il poker umbro, realizzato da Emmanuello.

Tutte vincenti, invece, le altre sette formazioni di serie A. Bene la Sampdoria di Giampaolo, che ha piegato il Foggia di Stroppa per 3-0, con reti di Barreto, Caprari e Kownacki. Ha archiviato nel primo tempo, poi, la pratica Spezia il Sassuolo di Bucchi, che si e' imposto per 2-0 grazie ai gol di Missiroli e Berardi. Vittorie di misura, al contrario, per Spal, Chievo, Crotone e Udinese. I neopromossi di Ferrara, allenati da Semplici hanno superato per 1-0 il Renate (rete di Vicari). I clivensi di Maran hanno battuto a fatica, per 2-1, l'Ascoli. Decisivo il gol di Cacciatore, giunto al 95', dopo l'1-0 di Birsa e il momentaneo pareggio di Favilli.

I calabresi di Nicola hanno sconfitto con il medesimo score (2-1) il Piacenza: a segno Barberis e Ceccherini, col temporaneo 1-1 siglato per gli ospiti da Bini.

Sofferto fino all'ultimo il successo dei friulani di Delneri, che hanno avuto la meglio sul Frosinone per 3-2. Nel primo tempo a Thereau ha risposto Gori; nella seconda frazione dopo i gol di Lasagna e Jankto i ciociari hanno "accorciato" con Crivello.

Ancora piu' sudata la vittoria del Cagliari di Rastelli sul Palermo di Tedino: dopo l'1-1 al termine dei tempi regolamentari e dei supplementari, firmato da Joao Pedro e La Gumina, i sardi si sono imposti ai rigori.

Nei tre "derby" di serie B, invece, il Pescara di Zeman ha espugnato Brescia, vincendo per 3-1 con gol di Capone, momentaneo pareggio di Bisoli e doppietta decisiva di Del Sole; il Bari ha battuto la neopromossa Cremonese rimontando la rete iniziale di Brighenti con Salzano e Nene'; mentre la sfida Carpi-Salernitana (2-2 al 90' e 3-3 al 120') e' stata vinta ai rigori dagli emiliani.

Infine, nel match fra due delle sorprese del secondo turno, ovvero Pordenone-Lecce, uniche squadre di serie C ancora in corsa (assieme al Renate e al Piacenza), i padroni di casa hanno prevalso in rimonta, per 3-2, dopo l'iniziale uno-due dei pugliesi. I friulani sono ora i soli "superstiti" della Lega Pro.

Domani chiuderanno il terzo turno eliminatorio di Coppa Italia i match Genoa-Cesena, in scena alle 18, e Verona-Avellino, in programma alle 20.30. Le sedici squadre vincenti di questo turno si affronteranno nei play-off (otto gare), in programma il 29 novembre. A seguire, le otto squadre che andranno avanti sfideranno le otto big della serie A (Juve, Roma, Napoli, Lazio, Atalanta, Milan, Fiorentina e Inter), che scenderanno in campo per Santa Lucia, ovvero il 13 dicembre.

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato13.08.2017
  • voto
    00
    ;;;;;

Commenti

Riduci