Higuain beffa l'Inter
Napoli in semifinale

Al San Paolo nerazzurri battuti in pieno recupero. Ora la Lazio

1423123453404_4896.jpgIl Napoli è sempre Gonzalo Higuain. Quando sui partenopei e l'Inter incombono i supplementari, il 'Pipita' sorprende al terzo minuto di recupero la difesa nerazzurra e firma la qualificazione alle semifinali di Coppa Italia con il suo 18° gol stagionale.

Sconfitta beffarda per Mancini: l'Inter, apparsa più determinata ed organizzata rispetto al match perso in campionato contro il Sassuolo, crea le occasioni per passare in vantaggio ma paga in extremis una clamorosa ingenuità difensiva.

Il Napoli ci crede fino all'ultimo e conferma l'ottimo momento di forma: in semifinale sarà la Lazio l'ultima avversaria sulla strada della finale. Benitez schiera la formazione migliore: confermato in difesa Strinic, De Guzman vince il ballottaggio con Mertens e completa, con Callejon ed Hamsik, il tridente a supporto dell'unica punta Hamsik. Mancini invece rivoluziona la squadra sconfitta al Mapei Stadium: in fascia c'è subito il nuovo acquisto Santon, a centrocampo esordisce Brozovic mentre il giovane Puscas affianca in avanti Icardi.

Primo tempo divertente e ricco di spunti da una parte e dall'altra. Si fa vedere per primo il Napoli, con un'incornata di Higuain su cross di Hamsik. La replica dei nerazzurri è in una conclusione dalla distanza di Brozovic, servito da Hernanes. Pericolosissima al 13', l'Inter con un inserimento in area di Icardi che si libera di Koulibaly e lascia partire il rasoterra con palla che timbra il palo. Il Napoli si riaffaccia in avanti con Hamsik che all'altezza del dischetto, sugli sviluppi di una punizione, spreca tutto.

Altra fiammata dei padroni di casa, che con grande facilità recuperano palla e si lanciano in ripartenza: Higuain che supera Ranocchia con un gran numero e serve in mezzo, senza trovare compagni. Poco dopo la mezz'ora c'è lavoro per Carrizo, attento a sventare la minaccia in scivolata di Higuain dopo essersi opposto dal tiro scagliato da Hamsik dal limite. Prima dell'intervallo, Napoli vicino al vantaggio con Koulibaly che, su sponda di Britos, scarica il sinistro al volo da pochi passi.

La ripresa non ripropone la vivacità della prima frazione, almeno nella prima parte. Poi prova a scuotersi l'Inter con Icardi che serve di tacco Puscas, la conclusione ravvicinata viene deviata in angolo. Ancora nerazzurri attivi con l'ex Sampdoria che serve Hernanes dal limite: il 'Profeta' scarica il sinistro ma trova la deviazione della difesa.La squadra di Mancini appare decisamente più convinta in questo secondo tempo e Benitez corre ai ripari: dentro Mertens e Gabbiadini, fuori Callejon e l'applauditissimo Hamsik. Nelle file nerazzurre Guarin rileva Hernanes.

Il Napoli non trova gli sbocchi dei primi 45' e ci prova di punizione: la traiettoria di De Guzman viene allontanata dalla retroguardia nerazzurra, sulla palla si avventa David Lopez che però non inquadra la porta. Poi è De Guzman ad impegnare Carrizo. Quando ormai incombe lo spettro dei supplementari, passa il Napoli.

Al terzo minuto di recupero, su una rimessa laterale di Ghoulam, Ranocchia lascia libertà ad Higuain che non può sbagliare: il 'Pipita' insacca sul palo lontano e regala la semifinale a Benitez. Il San Paolo esplode, altra beffa per l'Inter: Mancini quasi non ci crede.





 

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato04.02.2015
  • voto
    00
    ;;;;;