Australia: Hamilton vola nelle libere

Bene le Ferrari al mattino, nelle seconde meglio la Red Bull

1552636725360_4b97786f1d386bf861a5c533a37c78b.jpgIl Mondiale 2019 di Formula Uno si apre sotto il segno delle Frecce d'Argento.

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas sono i piu' veloci al termine delle prime due sessioni di libere del Gran Premio d'Australia, prova inaugurale in programma sul circuito di Melbourne.

Il cinque volte campione del mondo firma il miglior tempo gia' al mattino in 1'23"599, precedendo di un soffio le Ferrari di Sebastian Vettel (+0"038) e Charles Leclerc (+0"074), con Max Verstappen quarto a poco meno di due decimi e Bottas subito dietro a 0"267.

Nel pomeriggio, pero', il pilota anglo-caraibico della Mercedes si migliora di un secondo: 1'22"600 il tempo che gli consente di primeggiare anche nelle seconde libere, col compagno di squadra appena piu' lento di 48 millesimi.

Distacchi abissali per tutti gli altri: dietro le due Frecce d'Argento ecco le Red Bull di Verstappen e Pierre Gasly, piu' lenti rispettivamente di 0"800 e 0"842, quinto Vettel a 0"873 seguito da Kimi Raikkonen su Alfa Romeo a 0"972.

Solo nono Leclerc, che paga 1"154 di ritardo su Hamilton.

"Buone sensazioni".

Lewis Hamilton sorride dopo le prime libere australiane che lo hanno visto firmare il miglior tempo di giornata.

"La macchina sembra essere in una situazione simile a quella di Barcellona, il che e' positivo considerando che siamo su un altro circuito. Siamo andati avanti abbastanza bene col nostro programma - prosegue il pilota della Mercedes - non ci sono stati problemi e c'e' tanta roba su cui si puo' migliorare ma non e' un brutto inizio. Quello che dobbiamo fare ora e' studiare e analizzare tutto, come facciamo sempre il venerdi' sera. E il fatto di avere due macchine che continuano a girare, che nessuno di noi ha commesso errori e che siamo riusciti a mantenere integre le vetture conta parecchio".

"Siamo sorpresi dal fatto che le Mercedes fossero cosi' veloci, non era stato cosi' nei test. Per noi e' stata una giornata difficile, la macchina non andava come a Barcellona ma so che va forte e adesso speriamo di trovare cosa non e' andato. Penso che domani andra' molto meglio".

Sebastian Vettel non e' soddisfatto delle prime libere in Australia ma guarda con fiducia alle qualifiche di domani. "Problema di set-up? Non credo, ma la notte e' lunga e i nostri ingegneri sono molto furbi. Sono tranquillo".

"La macchina sembrava meglio che nei test, mi sono divertito. Non abbiamo portato tante componenti nuove ma siamo stati in grado di ottimizzare il pacchetto che avevamo".

Valtteri Bottas giudica positivamente la prima giornata di libere in Australia, chiusa alle spalle del compagno di box, Lewis Hamilton.

"E' stata una giornata positiva per essere il primo giorno di lavoro ma i tempi non sono importanti al venerdi' - avverte il finlandese - Non abbiamo visto una prestazione piena da parte di nessuno degli altri team. Abbiamo un'idea di quanto possiamo migliorarci per le qualifiche ma non sappiamo quanto possono migliorare gli altri. Sara' interessate vedere cosa riserva la prima qualifica della stagione".

"Siamo contenti delle prime libere, un po' meno delle secondo dove c'era piu' vento. Ma sappiamo cosa modificare e pensiamo di avere ragione sui cambiamenti da fare per domani".

Charles Leclerc non sembra preoccupato dopo le prime libere.

"Secondo gli altri ci siamo nascosti? Ma nemmeno loro hanno girato come se fosse una qualifica...Le condizioni erano difficili, vediamo dopo le qualifiche. Ma sono soddisfatto del lavoro fatto oggi".

"Non possiamo ancora essere soddisfatti, ci sono ancora tante cose da migliorare, la pista era piuttosto sconnessa e dobbiamo capire un po' meglio le gomme, ma studieremo".

Max Verstappen
commenta cosi' le prime due libere in Australia che lo hanno visto chiudere alle spalle delle Mercedes ma davanti alle Ferrari.

"Si sono nascosti? Dovete chiedere a loro - replica a proposito della performance delle Rosse - Noi siamo concentrati su noi stessi, c'e' parecchio lavoro da fare".

Dietro l'olandese il compagno di squadra Pierre Gasly: "Abbiamo avuto una perdita di potenza alla curva 15 e abbiamo deciso di rientrare ai box ma e' stata una giornata positiva, siamo riusciti a trovare una direzione fra le due sessioni e mi sono sentito sempre piu' a mio agio sulla macchina, che era la cosa piu' importante. Le Mercedes? Sono stati velocissimi ma questo non cambiera' il nostro approccio, spingeremo a tutta e speriamo di colmare il gap".

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato15.03.2019
  • voto
    00
    ;;;;;
contenuti correlati