Gravina: 'La Lega di A non ha una leadership'

Il n.1 Lega Pro: 'Senza una rivoluzione chiederò il commissariamento'

1512052586905_65530564.jpg"Da tempo ho lanciato un urlo di disperazione sottolineando quanto sia fondamentale il ruolo della Lega di Serie A nel panorama del calcio italiano. Se la Lega che produce le risorse che danno vita al sistema non esprime una propria dignita' di leadership, c'e' davvero da essere preoccupati".

Queste le parole del presidente della Lega Pro Gabriele Gravina a margine dell'assemblea delle societa' associate.

"Io non mi sono mai posto il problema dell'11 dicembre (data in cui terminera' il commissariamento della Lega di A) - ha sottolineato Gravina - Piuttosto mi meraviglia, mi stupisce che non ci sia la consapevolezza della gravita' di quello che sta accadendo nel mondo del calcio. Non per l'esclusione dal Mondiale, ma per la situazione della Lega di A, che invece dovrebbe dimostrare di voler conquistare un ruolo determinante per lo sviluppo del calcio italiano".

"Mi auguro che tutte le componenti diano la massima disponibilita' per lavorare su una piattaforma programmatica rivoluzionaria. Se tutto questo dovesse avvenire sarei l'uomo piu' felice del mondo, in caso contrario vi garantisco che saro' il primo presidente a rivolgersi al Coni per il commissariamento della Figc".

"Io il problema me lo pongo prima del 11 dicembre - ha sottolineato Gravina - Vorrei arrivare a quella data con delle proposte per dimostrare che siamo stati in grado di ritrovarci. In caso contrario ancora una volta avremmo dimostrato di non essere dirigenti all'altezza".

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato30.11.2017
  • voto
    00
    ;;;;;

Commenti

Riduci