[an error occurred while processing this directive]

IL GIRO E’ DI NIBALI

Dal dramma sfiorato al trionfo con l'aiuto della squadra

1464546299227_nibali podio3.jpgTORINO, 29 MAG - Vincenzo Nibali è il vincitore della 99ª edizione del Giro d'Italia. Al termine della corsa partita da Apeldoorn (Olanda) il 6 maggio, e conclusasi oggi con la passerella di Torino, ha preceduto il colombiano Chaves di 52" e lo spagnolo Valverde di 1'17". E' il secondo Giro vinto da Nibali, già trionfatore nel 2013.

La tappa è stata neutralizzata all'ingresso del circuito di Torino, a circa 60 chilometri della conclusione dell’ultima tappa per motivi di sicurezza a causa della pioggia.

La volata è stata comunque fatta e ha vinto Nizzolo, ma la giuria lo ha declassato per una manovra scorretta ai danni di Sacha Modolo. La vittoria è andata al tedesco Nikias Arndt.
[ ORDINE DI ARRIVO E CLASSIFICHE ]

"E' stata un'emozione bellissima per tutto il percorso, poi entrare qui nel circuito, con tutta quella folla, che dire...eccezionale, non ci sono parole...": così Vincenzo Nibali dopo aver tagliato il traguardo finale a Torino.


“Dal podio ho cercato di vedere tutta la gente che c'era - ha aggiunto Nibali - e godermi lo spettacolo. Non ho voluto perdere l'attimo", sottolinea ancora Nibali dopo la festa del podio. "Questo Giro mi ha insegnato che bisogna crederci sino alla fine. Ci sono stati momenti in cui il morale non era altissimo, ma li abbiamo superati e sulle montagne, dove osano le aquile, abbiamo costruito l'impresa. In questi giorni ho sentito Giancarlo Ferretti e mi ha detto che mi stavano facendo arrabbiare davvero”.

Cosa ha ferito di più lo Squalo dal cuore rosa? “Non c'è una singola cosa che mi ha ferito, è facile giudicare e nascondersi dietro una tastiera per criticare. Tutto dipende da come le cose si raccontano, anche dai media. Ci sono cose che non ho detto: prima della cronoscalata, ad esempio, non stavo benissimo per problemi intestinali ma l'ho tenuto per me per non dare un assist ai miei rivali. Poi, ho recuperato e nella settimana decisiva ho corso bene, con il supporto di una grande squadra".

Nibali sarà al Tour e ai Giochi di Rio: "Abbiamo fatto una ricognizione a gennaio, il percorso è duro e sarà un'Olimpiade difficile. Si correrà in cinque uomini, tutto si deciderà in una sola giornata e si dovrà curare ogni dettaglio. Non sarà semplice, cercheremo di avere una grande squadra".

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato29.05.2016
  • voto
    00
    ;;;;;

Commenti

Riduci