Sospeso il Ds del West Ham accusato razzismo

Henry sugli africani: "Se non giocano creano problemi"

Ds West Ham accusato razzismo, sospesoWest Ham e Federcalcio inglese hanno avviato un'indagine su Tony Henry, il direttore sportivo degli Hammers accusato di discriminazione razziale.

Per il momento il club londinese ha deciso di sospenderlo, ma è molto probabile che la vicenda si chiuderà con la rescissione del contratto.

Henry è accusato di razzismo dopo aver espresso giudizi pesanti sui calciatori africani.

"Non vogliamo più giocatori africani, sono bravi, ma creano problemi quando non giocano".

Così il dirigente del West Ham avrebbe risposto ai colleghi di altri club che gli proponevano calciatori di origine africane.

Giudizi inaccettabili perché discriminatori, ha commentato il tabloid Daily Mail che ha denunciato il caso.

Non si è fatta attendere la reazione del West Ham che poche ore dopo la pubblicazione dello scoop ha preso le distanze dalle parole di Henry, "sospeso in attesa che venga chiusa un'indagine completa e approfondita sulla vicenda".

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato01.02.2018
  • voto
    00
    ;;;;;