City sotto inchiesta per elusione dell'antidoping

Il club non avrebbe comunicato modifiche di orari e luoghi degli atleti

1484219480057_631098966.jpgRoma, 12 gen. - La federcalcio inglese ha aperto un'indagine per un comportamento "elusivo" del Manchester City in materia di anti-doping.
Secondo la Football Association le società di calcio sono tenute obbligatoriamente a comunicare ogni variazione che possa influire sulla possibilità di effettuare i controlli anti-doping, anche a sorpresa, ed il City ha già eluso tre volte questa normativa.
 
Nel regolamento della FA è stabilito che devono essere comunicati modifiche di orari e luoghi per gli allenamenti, cambi di domicili anche momentanei del propri atleti ma, evidentemente, questo nè accaduto anche se non risulta che alcun giocatore del City sia stato trovato positivo. Ora la società britannica ha tempo fino al 19 gennaio per presentare delle sue deduzioni. 
 

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato12.01.2017
  • voto
    00
    ;;;;;

Commenti

Riduci