Cassani confermato direttore tecnico

Resta anche commissario tecnico della strada professionisti

1487153901560_GettyImages-630790124.jpgDavide Cassani resta il direttore tecnico delle squadre Nazionali e commissario tecnico della strada professionisti di ciclismo.

Al suo fianco, per quanto riguarda la cronometro, avrà ancora Marco Velo. Marino Amadori, forte degli ottimi risultati del settore U23 (con il successo nella Coppa delle Nazioni 2015 e il terzo posto nel 2016) continuerà nel ruolo di Commissario Tecnico della Strada Maschile U23.

Confermato - riferisce la Federazione - anche Rino De Candido quale Commissario Tecnico della Strada Juniores. Discorso analogo quello legato alla pista maschile, che ha visto l'Italia protagonista con Elia Viviani e un ritrovato quartetto alle Olimpiadi di Rio. Impensabile interrompere il lavoro di Marco Villa, che resta saldo al suo posto di Commissario Tecnico, affiancato da Fabio Masotti quale collaboratore tecnico.

Edoardo Salvoldi, anche lui reduce da una stagione ricca di medaglie, continua il suo progetto con il gruppo femminile; riconfermato nel ruolo di Commissario Tecnico strada e pista femminile. Si avvarrà, anche per quest'anno, del prezioso contributo di Paolo Sangalli, per la strada, e Pierangelo Cristini, per l'attività pista. Mirko Celestino subentra a Hubert Pallhuber nel ruolo di Commissario Tecnico per l'attività MTB. Il neo CT entra a far parte di un team, legato all'attività fuoristrada, che vede confermati Roberto Vernassa, CT del Downhill e Angelo Rocchetti, CT del Trial. L'intenzione di investire decisamente sul rilancio del BMX, forse l'unica disciplina che ha raccolto poco nell'ultimo quadriennio, passa soprattutto nella scelta, da parte del Presidente Di Rocco, in accordo con il Consiglio federale, di puntare su Francesco Gargaglia, già collaboratore di Ludovic Laurent e uno dei tecnici più preparati in Italia. Gargaglia si avvarrà della collaborazione dei tecnici Marco Barini, Federico Ravizzini e Tommaso Lupi.

Mario Valentini, tra i CT italiani più medaglisti della storia, continuerà a dirigere il settore del paraciclismo, uno dei più prolifici di successi sia per quanto riguarda la Federazione che per il Comitato Paralimpico Italiano. Il tecnico umbro è stato confermato Commissario Tecnico per il coordinamento del ciclismo paralimpico. Al suo fianco Fabrizio Di Somma, Fabio Triboli e Gianni Fratarcangeli. Conferme anche per Fausto Scotti, Commissario Tecnico del Ciclocross, Luigi Bielli, nel doppio ruolo di collaboratore tecnico dello stesso Scotti e CT del Ciclismo Indoor, e Daniele Fiorin, Direttore Tecnico Settore Nazionale Giovanile.

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato15.02.2017
  • voto
    00
    ;;;;;

Commenti

Riduci