Bene la Ferrari nelle libere di Suzuka

Vettel il più veloce nella 1ª sessione, poi la pioggia. Bottas penalizzato

1507273202909_GettyImages-67348492.jpgDue sessioni di prove libere quasi antitetiche: buona la prima, per indicazioni sul passo gara dei piloti, praticamente inutile la seconda, vessata dal maltempo e sfruttata, si fa per dire, solo da cinque 'temerari'.

Il Gran Premio del Giappone, 16ª tappa (su venti) del Mondiale di Formula 1 che si disputera' domenica sul circuito di Suzuka (5.807 metri, 53 giri per un totale di 307,471 chilometri), apre il sipario con una giornata interlocutoria che pero' mette in risalto il buon momento di salute della Ferrari.

Il tedesco, quattro volte iridato e costretto a vincerle tutte, da qui alla fine, per tenere in vita un campionato che pare abbia gia' scelto in Lewis Hamilton il suo re, firma il miglior crono al mattino, girando in 1'29"166, precedendo di soli 211 millesimi la Mercedes  di Hamilton, e di 375 l'australiano della Red Bull Daniel Ricciardo.

Vettel, su una pista comunque umida, va gia' tre secondi piu' veloce rispetto alla stessa sessione nel 2016, e gia' oltre un secondo inferiore della pole position dello scorso anno. Completano la top ten Kimi Raikkonen (Ferrari, +0"472), quarto, Valtteri Bottas (Mercedes, +0"985), Max Verstappen (Red Bull, +1"596), Esteban Ocon (Force India, +1"733), Nico Hulkenberg (Renault, +1"808), Romain Grosjean (Haas, +1"866) e Stoffel Vandoorne (McLaren, +2"036).

La sessione e' stata caratterizzata da un impressionante incidente occorso a Carlos Sainz (Toro Rosso), che ha provocato una interruzione di diversi minuti. E dalla sostituzione del cambio, al suo termine, nella Mercedes di Bottas: il finlandese sara' penalizzato di cinque posti nella griglia di partenza.

Nel pomeriggio, la pioggia e l'asfalto bagnato hanno reso quasi inutile le seconde libere. Solo in cinque fanno segnare dei tempi ed il migliore e' Hamilton, che sigla un poco significativo 1'48"719, quasi 20" in piu' di quanto realizzato da Vettel qualche ora prima.

Alle sue spalle, le Force India del francese Esteban Ocon (1'49"518) e del messicano Sergio Perez (1'51"345) e le Williams del brasiliano Felipe Massa (1'52"146) e del canadese Lance Stroll (1'52"343). Solo un giro, senza tempo, per Vettel ed il suo compagno di scuderia Raikkonen, restano ai box Daniel Ricciardo (Red Bull), Romain Grosjean (Haas), Pierre Gasly (Toro Rosso), Kevin Magnussen (Haas), Max Verstappen (Red Bull) e Valtteri Bottas (Mercedes).

"E' stata una mattinata discreta - il commento di Vettel, che preferisce frenare facili entusiasmi - Abbiamo cercato di fare diverse cose ma e' stato positivo avere una prima sensazione e la macchina si e' comportata bene fin dall'inizio. Mi pare che tutto vada per il verso giusto". "Nel pomeriggio avremmo voluto girare - prosegue il tedesco della Rossa - ma sapevamo che sarebbe arrivata la pioggia. Nelle ultime gare le cose non sono andate bene, ma siamo forti e penso che prima poi riusciremo a fare bene".

"Pericolo pioggia anche per domani e domenica? Se la pista sara' bagnata, dovremo migliorare rispetto alle ultime volte. Spero di poter dimostrare la forza della macchina". "E' andata piuttosto bene - le parole di Kimi Raikkonen - Ci aspettavamo che ci fossero delle condizioni difficili nella seconda sessione, quindi abbiamo girato un pochino di piu' del solito nella prima, ma e' andata piuttosto bene. Non abbiamo fatto tantissimi giri, ma un'idea ce la siamo fatta e nel complesso non e' troppo negativa. Anzi, e' andata piuttosto bene". Raikkonen, che nelle seconde libere ha fatto soltanto un giro di installazione, non teme che il maltempo possa incidere anche sulle qualifiche di domani: "Vedremo domattina. Qualunque saranno le condizioni meteo, noi dovremo fare del nostro meglio".

Nella notte italiana, dalle 5 alle 6, le terze libere, domattina alle 8 le qualifiche. Domenica la gara con partenza alle 7.

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato06.10.2017
  • voto
    00
    ;;;;;

Commenti

Riduci