Azzurrine a caccia della semifinale

La nazionale di Migliorini affronterà a Marijampole l'Inghilterra

1526301134479_Getty Images-90166315.jpgAllenamento di rifinitura a Kaunas per la Nazionale Under 17 femminile, che domani mattina si trasferirà a Marijampole, dove alle ore 12 italiane affronterà l’Inghilterra nell’ultimo incontro del girone della Fase finale del Campionato Europeo in corso di svolgimento in Lituania.

Un match da dentro o fuori per le Azzurrine, che dopo i due pareggi senza reti con Spagna e Polonia si giocheranno con le pari età inglesi il pass per la semifinale: una vittoria garantirebbe la qualificazione aritmetica, mentre con un pareggio l’Italia dovrebbe sperare in un successo della Spagna sulla Polonia nell’altra gara del Gruppo B.

Le inglesi dal canto loro hanno un solo risultato a disposizione, ma per vincere dovranno riuscire a scardinare la porta azzurra e mettere fine all’imbattibilità di Camilla Forcinella, reduce da cinque ‘clean sheet’ consecutivi in questo Europeo considerando anche la Fase élite.

“Le ragazze sono consapevoli dell’importanza della partita - sottolinea il tecnico Massimo Migliorini - dal punto di vista mentale sono pronte, sono alla terza gara nel giro di pochi giorni ed è normale che avvertano un po’ di fatica”.

È sicuro il forfait del difensore centrale Heden Corrado, uscita per infortunio nei minuti finali del match con la Polonia: “Sto valutando se fare anche un altro paio di cambi rispetto all’ultima gara - avverte il tecnico - anche perché qui fa parecchio caldo e devo tenere in considerazione la condizione fisica delle ragazze. Per le sue caratteristiche l’Inghilterra è per noi l’avversaria più difficile da affrontare: è un’ottima squadra, ha tecnica, velocità e potenza. Spero riusciremo a fare una grande prestazione e a giocarcela alla pari come abbiamo fatto con la Spagna”.

Al termine della seduta di questa mattina, seguita a bordo campo anche dal tecnico della Nazionale Under 19 femminile Enrico Sbardella, Massimo Migliorini ha incontrato il presidente della federazione lituana Tomas Danilevicius, un lungo passato nel campionato italiano con le maglie di Livorno, Avellino, Bologna, Parma, Juve Stabia, Grosseto e Latina. Ieri intanto giornata di svago all’insegna del fair play per le otto nazionali finaliste, che si sono ritrovate al ‘Raudondvaris Castle’ di Kaunas.

Un appuntamento voluto dalla Uefa per permettere alle ragazze di familiarizzare tra loro fuori dal campo e per allentare un po’ la tensione prima degli ultimi incontri dei due gironi: “Questa è un’occasione che non possiamo lasciarci sfuggire - dichiara il capitano della Nazionale Chiara Ripamonti - siamo cariche e daremo tutto per raggiungere la semifinale. Dobbiamo giocare senza paura, come abbiamo fatto con la Spagna, scendendo in campo per vincere. Il caldo si sente, la stanchezza anche, ma questo vale per noi come per le nostre avversarie”.

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato14.05.2018
  • voto
    ;;;;;
guarda anche