Ungheria-Italia a reti inviolate

U21 | Una traversa per parte nel test che ha aperto il biennio

1439416917862_Italia-Under-21-744x445.jpgInizia con un pareggio a reti inviolate, a Telki, il nuovo (secondo) biennio di Gigi Di Biagio alla guida della Nazionale under 21. Gli azzurrini, senza i "big" Romagnoli, Rugani, Cataldi e Berardi, contro i coetanei dell'Ungheria si sono fermati sullo 0-0. Divertente, comunque, la partita amichevole di questa sera, con una traversa per parte, colpite dal padrone di casa Mervo e dall'italiano Cerri.



Sul campo del centro tecnico federale ungherese l'Italia e' scesa in campo con il 4-3-2-1, con Conti, Vicari, Somma e Murru a protezione di Cragno, con Verre, Mandragora e Benassi in mediana; con Verde e Rosseti a sostegno di Bernardeschi. Nella ripresa, invece, girandola di sotituzioni, con spazio a Scuffet, Venuti, Calabresi, Fontanesi, Barreca, Gagliardini, Grassi, Aramu, Cerri, Fazzi e Boateng.

Modulo 4-2-3-1 per l'Ungheria con Kalmar autentico mattatore. Migliore la condizione atletica dei padroni di casa; ma azzurrini "tosti" a combattere in mezzo al campo, nonostante il grande caldo e le gambe imballate. A inizio match fase di studio; poi, intorno alla mezzora, la gara e' entrata nel vivo. Al 29' Murru crossa bene da sinistra, velo di Rosseti e Bernardeschi fallisce il gol da buona posizione. Sei minuti dopo tocca a Verde infilarsi in mezzo con un tipico taglio dalla destra e tiro mancino a fil di palo. Al 42', poi, Cragno chiude bene su una conclusione pericolosa di Mervo.

Lo stesso attaccante dell'Ungheria, al 4' della ripresa, ha colpito in pieno la traversa con una botta a colpo sicuro. Tre minuti dopo Prosser ha chiamato in causa, direttamente da punizione, Scuffet, abile a deviare in corner. Al 20' il pareggio dei legni: cross da sinistra di Barreca, Benassi manca il pallone e Cerri si avventa sulla sfera, deviandola pero' sulla traversa (con leggero tocco del portiere dei magiari). Al 42', infine, Scuffet nega la gioia del gol a Kalmar, nettamente il migliore in campo. Giusto nel complesso il risultato finale. Appuntamento a settembre, con i primi impegni "seri" per le qualificazioni agli Europei del 2017.

  • visualizzazioni
  • condividi
  • pubblicato12.08.2015
  • voto
    00
    ;;;;;